In un momento di grande fioritura della poesia, di grande rumore e di grande visibilità, decido di progettare questo spazio bianco con i rimasugli delle parole che ci sono rimaste. Perché nessuna parola ci è veramente necessaria se non la svestiamo del suo potere e della sua vanità. Se non la lasciamo sola. Queste parole sono scritte a frammenti, come schegge di un discorso frantumato.

inventari 1

Annunci