stilos

l’idea di resurrezione viene, forse, da un desiderio di verità, dalla prova del sapere nella carne un difetto, un’anomalia, che è anche una possibilità e una necessità.

il corpo del risorto è in fondo la grande metafora del sognarsi diversi, altri da noi, senza cancellare il ricordo della sofferenza, di come eravamo al mondo. e di come potremmo essere qui, nel mondo, se fossimo capaci di percepire un corpo liberato dal male. altro da noi stessi. non pacificato col mondo ma nella comunione della sopraffazione. nel gesto di stare nella stessa misura e nella forma condivisa degli sguardi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...